Apertura nuovo cluster HPC CRESCO5

Come annunciato ieri all'utenza è stato aperto l'accesso al nuovo cluster CRESCO5 composto da 40 nodi dual-socket per un totale di 640 core con cpu Haswell E5-2630 v3,l'ultima generazione Intel.

Questo cluster, anche se di dimensioni contenute, offre una potenza di calcolo pari a 25 Tflops, pari a quella totale del vecchio cluster CRESCO2 completo a 340 nodi, ma con un ordine di grandezza di riduzione dei consumi elettrici, a riprova della continua evoluzione dei sistemi HPC e della necessità del loro rinnovo frequente per mantenere il passo dell'evoluzione delle tecnologie.

L'uscita di produzione della parte residuale di CRESCO2 è prevista per la fine dell'anno corrente.

Al momento il cluster CRESCO5 è dedicato ad alcune applicazioni licenziate come ANSYS ma verrà aperto più avanti anche al resto dell'utenza pure se con priorità inferiore di esecuzione.

Le informazioni per l'uso delle nuove risorse sono disponibili sul portale CRESCO http://www.cresco.enea.it

in particolare alla pagina http://www.eneagrid.enea.it/Resources/CRESCO_documents/CRESCO/Sezione5.html

L'acquisizione, la messa in servizio e l'operazione del nuovo sistema è frutto del lavoro del Laboratorio DTE-ICT-HPC con il supporto degli altri Laboratori della Divisione, DTE-ICT-RETE, DTE-ICT-PRA, e si colloca nel quadro della attività di rinnovo costante delle risorse di supercalcolo dell'Agenzia.

Giovanni Bracco